• Edoardo Marazita

L'AMBIENTE DI SISTEMA

Si tratta di un ambiente "logico" all'interno del quale si trovano strumenti e risorse utili alla produzione di una realtà. La foto nell'articolo propone un ambiente di sistema naturale complesso. Un'albero è di per sé già un ambiente di sistema complesso, costruito dai parametri endemici tipici, come il tronco con le sue parti, i rami con il fogliame, le radici. Il lago e il terreno sono altri ambienti di sistema complessi in un sistema a sua volta complesso. Ogni elemento di ogni singolo ambiente concorre allo sviluppo di materia ed energia utile all'universo sistema lago. Allo stesso modo una azienda è un complesso ambiente di sistema costituito da ambienti di sistema più semplici.


Consideriamo i reparti, come As semplici. Al loro interno possiamo individuare i parametri endemici quali le tecnologie, le attrezzature tecniche, le risorse umane. Ognuno di questi parametri ha natura fortemente endemica, cioè tipica dell'ambiente in cui vive, e non può esistere al di fuori di esso se non all'interno di un altro As concepito per uno scopo preciso.


L'osservazione degli As aziendali ci è utile al fine di comprendere quali elementi interni giochino un ruolo fondamentale, quali altri solo di supporto e quali del tutto non funzionali. La "non funzionalità" di un parametro obbliga gli altri ad un continuo adeguamento che non è mai indice di performance ma al contrario fonte di mal funzionamenti.


Facciamo un esempio banale ma illuminante. Considerate solo le parole e le immagini delle azioni che descrivo, senza aggiungervi nulla di vostro, e provate a rispondere.


Mentre condivo l'insalata con l'aceto, mi sono sporcato la cravatta d'olio.


Come è possibile sporcarsi d'olio mentre si usa l'aceto?


No. L'olio di un insalata non schizza.

No. Non ho infilato la cravatta nell'insalata.


E' possibile solo perché l'ambiente di sistema della cucina, prevede quasi sempre che olio e aceto siano riposti vicini. La bottiglia d'aceto si è sporcata d'olio e toccando la mia cravatta, l'ha sporcata.


Al di là di quanto detto, il piccolo aneddoto è utile per capire che nell'ambiente di sistema "cucina" si trovava un parametro non endemico, cioè non tipico, rappresentato dal mio vestito elegante. Fatto il danno. 150 euro di tintoria!


Funzionano così gli ambienti di sistema.

Questi "meccanismi funzione" producono risultati che in gergo tecnico chiamiamo "deliverable" e si distinguono in piccoli quando sono il prodotto di ambienti di sistema semplici, medi quando sono il prodotto di ambienti di sistema complessi, grandi quando più ambienti di sistema costituiti in ambiente complesso danno vita ad un risultato frutto della loro correlazione.


Se vogliamo considerare il lavoro di una azienda che costruisce computer, potremmo affermare che:

l'azienda è strutturata in reparti dotati di tecniche strumenti e risorse umane, con uno scopo preciso: alcuni producono i chip, altri i case, altri ancora l'hardware, altri i software, altri assemblano via via i componenti fino all'ufficio vendita.

La vendita del pc finito è un grande deliverable, frutto della correlazione del prodotto di altri As complessi e semplici.


Per capire ancora meglio la distinzione tra semplice e complesso dobbiamo immaginare quale reparti siano tra loto complementari e a quale livello. In effetti, il reparto vendite è senza dubbio complementare ma non ha nessuna correlazione funzionale con la costruzione e l'assemblaggio, quindi non è inseribile in As complesso, ma resta un As semplice. Vice versa, i reparti che confezionano i tasti della tastiera, e i reparti che materialmente producono i circuiti stampati, sono entrambi As semplici ma insieme costituiscono un As complesso, perché in forte correlazione funzionale tra loro.


Le foglie dell'albero sono un As semplice ma fanno parte del As complesso "rami - foglie".

Come questo si riflette sul processo produttivo di un'azienda è presto detto.

Uno tra gli esempi possibili è lavorare in un ambiente ben arredato, con gusto, ben illuminato in grado di fornire stimoli positivi. Usare materiale di cartoleria curato, come penne dalla scrittura agile e bilanciata, blocchi di appunti pensati per il lavoro specifico e non adattati, produce stimoli alla cura del lavoro.


Credo sia diffusa quella sensazione di piacere nello scrivere sulla parte destra del quaderno rispetto alla sinistra. Questo perché la consistenza della parte destra, rende "sensibile" la scrittura. E' un esempio che molti possono condividere.


Ecco che considerare questi aspetti semplici come "parametri" dell'ambiente in cui si sviluppa il processo lavorativo, aiuta a costruire presupposti per una funzionalità all'insegna dell'efficienza e dell'efficacia.


Approfondiremo.


Antonio Edoardo Marazita





0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti