top of page
  • Immagine del redattoreEdoardo Marazita

IL CORAGGIO DI FARE IMPRESA: PHIL KNIGHT & BILL BOWERMAN. Nike e i waffle!!



Phil Knight produttore della Nike.
Phil Knight produttore della mitica scarpa Nike

Phil Knight, laureato in contabilità e ex-atleta dell'Università dell'Oregon, non si sarebbe mai immaginato che la sua tesi sul potenziale del mercato delle scarpe da corsa lo avrebbe portato a co-fondare un colosso mondiale come Nike. Partendo con un investimento di soli 50 dollari, Knight e il suo allenatore, Bill Bowerman, decisero di importare scarpe da corsa a basso costo dal Giappone, sfidando i colossi dell'epoca come Adidas.

La loro piccola impresa iniziò nel bagagliaio dell'auto di Knight, vendendo le scarpe negli incontri di atletica. Il marchio "Blue Ribbon Sports" – così chiamato all'inizio – diventò rapidamente un punto di riferimento per gli atleti locali, grazie all'attenzione di Bowerman per l'innovazione tecnica e la qualità.

Il salto evolutivo avvenne quando decisero di produrre le loro scarpe, con l'introduzione delle Nike "Waffle Trainer" – così chiamate per la loro suola innovativa, progettata da Bowerman con l'ausilio della sua stessa cialda per waffle.


Bill Bowerman inventore della suola Nike
Bill Bowerman, Nike

Bill Bowerman era un allenatore di atletica all'Università dell'Oregon e un co-fondatore di Nike con una visione ossessiva per l'innovazione delle scarpe da corsa. Sempre alla ricerca di un vantaggio competitivo per i suoi atleti, aveva l'abitudine di sperimentare con materiali e design vari per migliorare la trazione e ridurre il peso delle scarpe.

La sua scoperta più famosa avvenne nel 1971, e come molte grandi invenzioni, nacque da un momento di illuminazione inaspettato. Una mattina, mentre stava facendo colazione, Bowerman fu colpito dalla struttura della cialda che stava mangiando. Lo ispirò a pensare che un simile modello potesse funzionare come suola per una scarpa da corsa, offrendo trazione e supporto pur essendo estremamente leggero.


Deciso a esplorare questa idea, Bowerman si diresse nel suo laboratorio improvvisato – la sua cucina – e iniziò a giocare con la miscela di gomma e il suo ferro per cialde. Versò il composto di gomma sul ferro per cialde caldo, sperando di creare una suola innovativa. Il risultato fu una suola con piccole scanalature, simili a quelle di una cialda, che distribuivano il peso in modo più efficiente e fornivano una presa migliore sulle superfici da corsa.

La "suola Waffle" fu rivoluzionaria e diventò un segno distintivo del primo design delle scarpe Nike. La trazione migliorata e la leggerezza delle scarpe con la nuova suola si rivelarono subito un successo enorme tra i corridori. Le prime scarpe Nike Waffle furono lanciate sul mercato e si vendevano più rapidamente di quanto Bowerman e Knight potessero produrle, segnando l'inizio dell'ascesa di Nike a gigante mondiale dell'abbigliamento sportivo.

Questo esempio di pensiero laterale non solo ha cimentato il successo iniziale di Nike ma ha anche dimostrato l'importanza dell'osservazione quotidiana e della sperimentazione nella progettazione di prodotti innovativi. Bowerman continuò a essere una figura chiave nello sviluppo e nel design dei prodotti Nike, ma la sua invenzione della suola Waffle rimane uno degli aneddoti più iconici nella storia dell'innovazione di prodotto.

Se da un lato Bowerman aveva avuto un’idea, dall’altro serviva il coraggio di osare. Fu in quel momento che Phil Knight comprese la lezione più importante nel mondo dell’impresa.

Il coraggio di prendere il controllo del proprio destino non è mai privo di rischi, e la decisione di tagliare i ponti con Onitsuka fu un enorme salto nel buio. Verso la fine degli anni '60, la relazione tra BRS e Onitsuka cominciò a incrinarsi. Sorgevano preoccupazioni riguardo l'esclusività del loro accordo e Onitsuka iniziava a trattare con altri distributori americani. In risposta, Knight e Bowerman decisero di avviare la propria linea di calzature.

La sfida non era da poco: significava rinunciare alla sicurezza di un marchio già affermato per inseguire il sogno di un'impresa completamente indipendente. Questo passo richiedeva una fede incrollabile nella visione dell'azienda e nella capacità di competere con giganti del settore già stabiliti.


Prima scarpa con il logo Nike
modello di Nike anni 80.

Nel 1971, Knight e Bowerman lanciarono il loro primo modello di scarpa con la suola "Waffle", ispirata dal ferro da cialde di Bowerman, sotto il nuovo marchio Nike, rappresentato dallo "Swoosh" iconico. Questa mossa non solo segnò la fine della loro relazione con Onitsuka ma anche l'inizio di una nuova era per Nike, che sarebbe diventata uno dei marchi più riconoscibili e di successo al mondo.

La storia della loro coraggiosa separazione da Onitsuka sottolinea l'importanza di avere il coraggio di camminare da soli. A volte, per realizzare la propria visione, è necessario lasciare la sicurezza del familiare. Knight e Bowerman hanno dimostrato che anche quando il cammino è incerto e la strada in salita, l'autonomia e la libertà di perseguire i propri obiettivi possono portare a successi inimmaginabili. La loro storia ispira a cercare l'indipendenza, a costruire qualcosa di proprio e a non temere il volo solitario verso l'ignoto.

Bowerman continuò a essere una figura chiave nello sviluppo e nel design dei prodotti Nike, ma la sua invenzione della suola Waffle rimane uno degli aneddoti più iconici nella storia dell'innovazione di prodotto  e Phil Kinght uno tra gli esempi di imprenditore coraggioso più iconico del panorama mondiale.

 

 

40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page