L'attività di scrittura incontra la necessità di confrontarmi con il mondo della pubblicazione e della ricerca. Un libro è il miglior modo per fissare un momento e un livello.

Un libro è un ottimo segnale lungo il cammino, e strumento di trasmissione della conoscenza, attraverso un rapporto diretto con il lettore. L'idea che un libro parli "proprio a me" mi ha sempre spinto a considerare l'opportunità di parlare "proprio a te". 

Il Cinema come sistema di racconto ha attraversato il tempo in un contesto mai scisso dalla sua naturale contemporaneità, in stretta relazione alla società e alla cultura nella quale è fisiologicamente calato. Esso è stato in grado di modificare gli stili di vita e ha suggerito modelli e riferimenti. È natura liquida quindi che si muove assecondando e costruendo, innovando e recuperando.

Non può essere diverso per il processo produttivo alla base della creazione di un film.

I moderni sistemi di organizzazione dei fenomeni umani, nei gruppi operativi, influenzano l’intera sfera della produzione, e non possono per questo esulare dall’esperienza produttiva del cinema. Ruoli e professionalità sono modificati nelle premesse e negli sviluppi, in una potenzialità di attività che ieri erano chiuse ermeticamente in ambiti indipendenti ed esclusivi.

Il film oggi, “non esiste”! Una successione numerica di numeri lo ha trasfigurato in un codice che non ha contenitore, ma si muove invisibile nello spazio e nel tempo, trasferendosi da una mano allo schermo della tv…

 

Così dunque è oggi la produzione di un film. Liquida e disposta ai nuovi modelli organizzativi. Rapida e determinata al risultato.

Non è una dichiarazione di sconfitta! Al contrario! E’ una affermazione piena e gloriosa di sentirsi vivi in un mestiere vivo che non ha ancora detto tutto!

311N8qG+7cL.jpg

Un testo quasi ontologico sui principi fondamentali del fenomeno dell'organizzazione in genere prima, e declinato al cinema poi. Un percorso approfondito attraverso il principio di "identità del progetto". Altro elemento fondante è il gruppo inteso come organismo unitario di gestione del progetto. Le strategie competitive, cooperative e non competitive. Concetti di comportamento nel flusso e nell'industria della produzione cinematografica come impresa temporanea. Il conflitto e i suoi elementi costitutivi. Questo testo NON E' UN MANUALE GESTIONALE, è un pamphlet di approfondimento teorico che consegna una conoscenza completa utile a quanti producono film, ma più in genere a quanti affrontano lo studio di moderni modelli di progettazione e analisi. Il testo sarà il riferimento a compendio del percorso di studi dell'indirizzo di Organizzazione, per il terzo anno accademico 2020/2021. 

copertina il probelma immagine.jpg

Una serie di riflessioni utili a quanti si occupano di immagine dalla fotografia al video. Alcune analisi estetiche ed ontologiche sulla natura dell'immagine nei contesti sociali evoluti e nei sistemi di rappresentazione. Dal "segno" al digitale, un piccolo ma ricco percorso di stimoli per chi voglia guardare alla costruzione di immagini con una attenzione alla natura delle cose alla base di ogni esperienza d'autore